menu

Gli strumenti musicali realizzati con la stampa 3D

Pubblicato il 21 Giugno 2023 da Nunzia A.
musica stampa 3D

Per celebrare la Festa internazionale della Musica, 3Dnatives ha stilato un elenco degli strumenti musicali stampati in 3D più sorprendenti. La bellezza della stampa 3D nel mondo della musica risiede nella sua capacità di offrire una libertà senza precedenti nella progettazione e nella produzione di strumenti. È una dimostrazione delle numerose possibilità che si aprono quando ci si addentra in questo mondo innovativo. Sono finiti i giorni in cui ci si limitava a modelli di strumenti tradizionali: ora possiamo creare strumenti personalizzati con design unici. La nostra selezione presenta progetti straordinari realizzati con varie tecnologie di stampa 3D e materiali studiati su misura per ottenere i risultati finali desiderati. Scopriteli qui sotto e godetevi questo giorno speciale tra musica e stampa 3D!

Il sassofono elettrico di Odisei Music

Odisei Music, un’azienda catalana, ha presentato uno straordinario sassofono elettrico noto come “Travel Sax”. Questo strumento è stato progettato per essere leggero e facilmente trasportabile, pur offrendo una qualità sonora impressionante. È prodotto interamente con la stampante 3D Jet Fusion di HP, che consente a Odisei Music di creare parti con finiture estetiche e meccaniche impeccabili, oltre a facilitare una produzione efficiente su larga scala. Il Travel Sax offre la comodità dell’emissione del suono in cuffia, consentendo ai musicisti di esercitarsi senza distrazioni. Inoltre, vanta la compatibilità con un’ampia gamma di software musicali. L’obiettivo finale di Odisei Music è quello di consentire ai musicisti di esprimersi più facilmente, contribuendo così all’arricchimento del panorama musicale.

La tromba stampata in 3D per la riscoperta della musica tradizionale

L’azienda di Ricardo Simian, 3D Music Instruments, è specializzata nella creazione di trombe prodotte con un’avanzata tecnologia additiva di fusione laser. Queste trombe sono rinomate per la loro robustezza, ottenuta combinando componenti stampati in 3D con tubi di carbonio, ottenendo uno strumento molto più leggero rispetto alle trombe tradizionali. Il bocchino stampato in 3D, ispirato al modello originale di Guitbert, funge da base per il design. Tuttavia, è importante notare che l’obiettivo del produttore non è quello di replicare esattamente il modello originale, ma piuttosto di sviluppare uno strumento funzionale che renda omaggio alla sua eredità. Al prezzo di 1.000 euro, la tromba stampata in 3D è disponibile per l’acquisto sul sito web dell’azienda, offrendo ai musicisti un’opportunità unica di abbracciare la bellezza della musica tradizionale.

Crediti fotografici: 3D Music Instruments

La chitarra rock in metallo di Sandvik

Sandvik ha sviluppato una soluzione innovativa per affrontare il problema della rottura delle chitarre durante le appassionate esibizioni dei musicisti e cantanti rock. Ha creato così la prima chitarra indistruttibile al mondo utilizzando il titanio e la tecnologia di stampa 3D Laser Powder Bed Fusion. Per mettere alla prova la loro creazione, hanno coinvolto il famoso chitarrista Yngwie Malmsteen, classificato tra i 10 migliori chitarristi elettrici al mondo dalla rivista Time. Nonostante l’energica esecuzione di Malmsteen, lo strumento è rimasto intatto. Il design della chitarra permette la resistenza e la robustezza a lungo termine. Sfruttando le capacità della stampa 3D, Sandvik ha incorporato intricate strutture reticolari in aree specifiche, un’impresa impossibile da realizzare con i metodi di fresatura tradizionali. Questo approccio non solo conferisce alla chitarra un profilo leggero, ma le conferisce anche una forza e una flessibilità eccezionali, consentendole di resistere agli ambienti più difficili, compresi gli incessanti colpi di Yngwie Malmsteen.

Open E-Drums, il futuro delle batterie elettroniche

Open E-Drums è un entusiasmante progetto open-source che porta la batteria elettronica a un livello superiore. Con un’attenzione particolare all’accessibilità e alla personalizzazione, Open E-Drums offre un mondo di possibilità ai batteristi di tutti i livelli. Questo progetto innovativo fornisce hardware open-source, tra cui pad stampabili in 3D e convertitori MIDI, che consentono di costruire la propria batteria elettronica da zero. Sia che si parta da zero o che si voglia espandere il proprio kit Roland o Yamaha, Open E-Drums offre la flessibilità e la libertà di creare la propria esperienza di batteria ideale. Grazie al codice Arduino disponibile per il rilevamento, potete mettere a punto la vostra batteria per adattarla al vostro stile unico.

3D printed musical instruments

Crediti fotografici: Open E-Drums

Lo straordinario pianoforte a coda stampato in 3D di MONAD Studio

Vi presentiamo il sorprendente Lucid – EXO, un pianoforte a coda all’avanguardia dal design futuristico, realizzato dall’azienda argentina MONAD Studio. Questo straordinario strumento fonde l’artigianato tradizionale con l’innovazione d’avanguardia. Con le sue forme intricate e il suono autentico del pianoforte, cattura i sensi, mentre le sue ampie lastre offrono una visione ipnotica del funzionamento interno dello strumento. Questa collaborazione ha coinvolto partner stimati, tra cui Blüthner, il rinomato produttore tedesco di pianoforti, e Lucid Pianos, l’azienda spagnola nota per la sua linea di pianoforti trasparenti. Il nome “Lucid” rende omaggio al sistema esoscheletrico che costituisce l’accattivante struttura del pianoforte, composta da componenti curvi che sostengono e modellano con grazia il corpo sonoro dello strumento. La costruzione della “cassa” del pianoforte è avvenuta in Portogallo, utilizzando macchine per la stampa 3D su larga scala, mentre l’assemblaggio dei componenti sonori è stato eseguito meticolosamente a Lipsia, sede di Blüthner. Questa collaborazione internazionale garantisce il massimo livello di perfezione e qualità in ogni dettaglio, offrendo agli appassionati di musica un’esperienza musicale unica e senza precedenti.

Crediti: MONAD Studio

Strumenti storici riprendono vita grazie alle tecnologie 3D

Il prossimo progetto della nostra lista si distingue per il fatto che non mira a creare strumenti musicali, ma piuttosto a ricreare strumenti storicamente significativi provenienti dal Museo del Royal College of Music. Grazie a una generosa sovvenzione di 33.000 sterline da parte del DCMS e della Fondazione Wolfson, l’obiettivo finale è quello di aumentare l’accessibilità a questi strumenti, in particolare per i visitatori con esigenze specifiche, nonché per il pubblico più giovane. Il progetto prevedeva di sfruttare la tecnologia di stampa 3D per produrre repliche di 10 strumenti iconici della collezione, tra cui la chitarra più antica del mondo, uno dei più antichi clarinetti sopravvissuti e due flauti dolci del XVII secolo. Sfruttando la produzione additiva per replicare questi straordinari strumenti a scopo didattico, questo progetto ha messo in evidenza un altro modo importante in cui le tecnologie 3D possono contribuire alla promozione della musica.

3D printed musical instruments

Crediti: Royal College of Music

Il violoncello stampato in 3D “MyCello

Sensio.cz, un’azienda ceca, ha adottato la stampa 3D come metodo rivoluzionario per la realizzazione di violoncelli. Questi strumenti innovativi hanno già fatto il loro ingresso in diversi Paesi, tra cui Regno Unito, Italia e Stati Uniti, dove i musicisti li hanno inseriti sia nelle prove che nelle esibizioni dal vivo. I creatori, Ondřej Kratochvíl e Jan Tobolík, sottolineano che il violoncello stampato in 3D, costruito con materiali plastici, non è destinato a sostituire il violoncello tradizionale, ma piuttosto a significare una significativa evoluzione nel design. In particolare, ci vogliono solo due giorni per stampare un violoncello, in netto contrasto con i circa sei mesi necessari per realizzarne uno a mano. Questo rende il violoncello stampato in 3D particolarmente adatto ai principianti. Per apprezzare appieno le sue notevoli prestazioni e l’eccezionale qualità del suono, vi invito a guardare il video allegato che mostra il “MyCello” in azione.

I violini stampati in 3D di 3Dvarius

Situata a Tolosa, in Francia, l’innovativa azienda 3Dvarius è specializzata nella produzione di violini elettrici. Fondata nel 2012 da un violinista e un ingegnere di talento, la sua missione è quella di creare un violino elettrico che non solo soddisfi gli esigenti standard dei musicisti classici, ma che colmi anche il divario tra strumenti tradizionali ed elettrici. Utilizzando la tecnologia additiva della stereolitografia, sono riusciti a stampare i primi violini in un unico pezzo nell’arco di 24 ore. Questo processo di stampa 3D garantisce un’eccezionale precisione e fedeltà nella riproduzione del ricco spettro sonoro. Dopo la stampa è necessaria un’ampia fase di post-processing, che comprende la sottoposizione del violino in un forno specializzato per una polimerizzazione completa e una maggiore durata del materiale. Seguono una pulizia meticolosa, la messa a punto e l’installazione del ponte, dei pioli e delle corde. Ispirandosi all’iconico modello Stradivari, il design di 3Dvarius mostra la perfetta unione di artigianato tradizionale e nuove tecnologie. La versatilità della stampa 3D consente infinite opzioni di personalizzazione, permettendo ai musicisti di adattare il loro violino 3Dvarius alle proprie preferenze e aspirazioni musicali. Con il suo approccio visionario, 3Dvarius sta rivoluzionando il mondo degli strumenti a corda, spingendo i confini dell’innovazione e dell’arte.

I clarinetti di Pereira 3D

Pereira 3D è un rinomato negozio di clarinetti conosciuto per la sua gamma completa di servizi, tra cui accessori artigianali, clarinetti, riparazioni e revisioni. Musicisti stimati come Cedric Mayfield e Ashley Oliveto hanno elogiato i loro prodotti per la migliore risposta e stabilità. Eric Salazar, solista di New Music, apprezza il miglioramento delle prestazioni che le apparecchiature Pereira 3D offrono. Il negozio offre anche clarinetti Buffet Crampon selezionati a mano e noti per la loro qualità. L’innovazione di Pereira 3D si estende agli accessori per clarinetto stampati in 3D, come i fusti e le campane realizzati in materiale 3D Wood, che migliorano la qualità del tono e facilitano le transizioni. Le loro legature superano quelle tradizionali, offrendo flessibilità e un suono pieno senza smorzamenti.

Photo credits: Pereira 3D

L’arpa TuneFast stampata in 3D

L’arpa TuneFast, sviluppata da Makefast Workshop, è uno strumento unico stampato in 3D con una sola corda. Assomigliando a un’arpa in miniatura, i suoi creatori hanno cercato di semplificare il processo di accordatura tipicamente associato agli strumenti con numerose corde. L’arpa TuneFast è invece dotata di un’unica corda a zig zag, che riduce al minimo la necessità di frequenti regolazioni dell’accordatura. Questo design innovativo consente di ottenere uno strumento compatto che copre un’ottava completa con sole otto note. Inoltre, le sue dimensioni la rendono accessibile agli appassionati di stampa 3D, che possono produrla con le proprie macchine a casa. La scelta dei materiali gioca un ruolo fondamentale nel garantire la durata e la resistenza dell’arpa alla tensione dello stringing. Per creare l’ arpa TuneFast, è possibile seguire le istruzioni e informazioni dettagliate: QUI.

3D printed musical instruments

Crediti: Makefast Workshop

Cosa ne pensi di questi inredibili strumenti musicali stampati in 3D? Faccelo sapere lasciando un commento sui nostri canali social Facebook, LinkedinYouTube! Non dimenticare di iscriverti alla nostra Newsletter settimanale per ricevere tutte le notizie sulla stampa 3D direttamente nella casella di posta!

Lascia un commento

de_DEen_USes_ESfr_FRit_IT
Resta aggiornato
Ricevi ogni mercoledì un riassunto delle ultime notizie dal mondo della stampa 3D.

3Dnatives is also available in english

switch to

No thanks