menu

Quali sono le stampanti 3D FDM industriali compatte disponibili sul mercato?

Pubblicato il 25 Aprile 2024 da Carla C.

Nonostante la crescita di altre tecnologie di produzione additiva negli ultimi anni, la tecnologia FDM continua a dominare una grande parte del mercato. Questo si riflette in un aumento delle soluzioni commerciali a prezzi accessibili e in una proliferazione di stampanti industriali su larga scala per applicazioni ad alte prestazioni. Ma cosa succede se si cercano prestazioni industriali in un formato più compatto? Per soddisfare questa esigenza, molti produttori stanno sviluppando stampanti 3D FDM industriali desktop e compatte, in grado di lavorare materiali ad alte prestazioni come polimeri ad alta temperatura o metalli, ma sufficientemente piccole per essere utilizzate in ufficio. Abbiamo analizzato alcune delle soluzioni più interessanti attualmente disponibili.

La stampante 3D industriale di INTAMSYS FUNMAT PRO 310

INTAMSYS è leader nelle soluzioni di stampa 3D FDM ad alta temperatura e ad alte prestazioni, comprese le soluzioni desktop. Prendiamo ad esempio la FUNMAT PRO 310. Con un volume di stampa di 305 x 260 x 260 mm, è stata progettata per “portare le prestazioni industriali nella stampa 3D desktop e soddisfare le crescenti esigenze degli ingegneri professionisti”. Nel settore della stampa 3D FDM industriale, la FUNMAT PRO 310 si distingue per diverse caratteristiche interessanti. Ad esempio, offre la compatibilità con una gamma di materiali come PC e ABS, grazie alla sua camera termostatica dotata di un sistema di riscaldamento attivo che garantisce una distribuzione uniforme della temperatura fino a 100°C. Inoltre, per facilitare la stampa, sono state integrate funzioni come il livellamento automatico intelligente delle mesh e la compensazione in tempo reale per garantire la precisione del movimento. La stampante 3D FUNMAT PRO 310 è disponibile a partire da 8.495 dollari/ 7.999 euro. Per saperne di più, clicca QUI.

 

E2CF di Raise3D

La E2CF è una stampante versatile progettata sopratutto per la produzione e la prototipazione. Dotata del sistema IDEX (Independent Dual Extrusion), consente agli estrusori di lavorare in modo indipendente, offrendo funzionalità avanzate. Utilizzando la tecnologia FDM/FFF e ottimizzata per la stampa 3D di filamenti rinforzati con fibre di carbonio, trova applicazione in un’ampia gamma di settori come l’aerospaziale, l’automotive, il medicale. dello sport e molti altri. La stampante è compatibile con una vasta gamma di materiali, tra cui PLA, ABS, Nylon, PET, PPS, PETG rinforzato con fibre, e altri filamenti termoplastici tecnici. Con dimensioni di 607 x 596 x 495 mm, offre molte altre caratteristiche come un sensore a basso filamento, testine di stampa facili da rimuovere per la sostituzione, e una telecamera per monitorare l’intero processo di stampa 3D.

 

Markforged Onyx Pro

La stampante Onyx Pro 3D di Markforged si distingue nel settore della stampa 3D offrendo duratabilità, versatilità e facilità d’uso a un prezzo competitivo. Con una struttura solida e componenti di alta precisione, questa stampante utilizza la tecnologia di rinforzo a fibra continua per produrre parti termoplastiche rinforzate con fibra di vetro. Ciò garantisce un’elevata resistenza, dieci volte superiore a quella delle plastiche tradizionali utilizzate nella stampa 3D. Grazie al suo volume di stampa di 320 x 132 x 154 mm, può essere utilizzata per un’ampia varietà di progetti, dai piccoli prototipi alle parti su larga scala. Grazie al suo estrusore e al piatto di stampa, la Onyx Pro garantisce risultati di stampa uniformi e precisi. Inoltre, questa stampante soddisfa una moltitudine di esigenze di stampa grazie alla sua compatibilità con una serie di materiali, tra cui Onyx, PLA di precisione, TPU 95A liscio e fibra di vetro.

Crediti foto: Markforged

La stampante 3D Ultimaker Method XL

L’Ultimaker Method XL si presenta come la scelta ottimale per la produzione di prototipi tecnici in ABS. È in grado di produrre parti dettagliate e precise, anche su grande scala. Con un volume di stampa di 305 x 305 x 320 mm, questa stampante è ideale per creare prototipi di grandi dimensioni. Le sue caratteristiche, come il piatto di stampa che può essere riscaldato fino a 105°C, e la camera riscaldata fino a 100°C, migliorano anche l’adesione degli strati di stampa e contribuiscono a risultati di stampa di alta qualità. La doppia estrusione offre la possibilità di stampare pezzi geometricamente complessi utilizzando un filamento ABS e un materiale di supporto solubile in acqua. Inoltre, la presenza di un filtro HEPA integrato aumenta la facilità d’uso migliorando la qualità dell’aria.

 

Epsilon W50 di BCN3D

Questa stampante è progettata per la produzione di parti di grandi dimensioni con materiali di qualità industriale. Dotata di funzionalità come una camera riscaldata e la tecnologia Smart Cabinet per un controllo preciso dell’umidità, garantisce condizioni ottimali per una stampa affidabile. Il suo sistema di doppia estrusione consente di produrre con precisione e qualità parti funzionali e resistenti. Con un volume di stampa di 420 x 300 x 400 mm, l’Epsilon W50SC offre spazio sufficiente per soddisfare le diverse esigenze dei vari progetti, rendendola adatta a una varietà di settori e applicazioni.

Crediti foto: BCN3D

Anisoprint A4

La stampante 3D Anisoprint A4 è una stampante 3D FFF desktop a fibra continua per la produzione di compositi. La tecnologia utilizzata è quella della co-estrusione che permette la deposizione della matrice polimerica e della fibra con due ugelli separati. La versione A4 ha una dimensione di 297х210х140mm, ma la macchina esiste anche nella versione A3 leggermente più grande. Inoltre, la Anisoprint A4 presenta un sistema aperto garantendo una scelta flessibile dei materiali. Il software di slicing integrato, AURA, dispone di una serie di profili di stampa integrati per alcuni filamenti tra cui poter scegliere per iniziare subito a stampare.

Crediti foto: Anisoprint – La macchina Anisoprint A4 (a sinistra) e A3 (a destra)

Zortrax M200 Plus

La stampante 3D Zortrax M200 Plus è stata sviluppata dal produttore polacco omonimo. Si tratta di una macchina Plug & Play che offre un volume di stampa di 200 x 200 x 180 mm e una risoluzione compresa tra 90 e 390 micron. Dotata di un piano riscaldato che può raggiungere i 105°C, questa stampante 3D FDM è compatibile con una vasta gamma di termoplastiche – ma solo filamenti offerti da Zortrax, l’ABS Ultrafuse di BASF e il PC-ABS di Nanovia. Per quanto riguarda le applicazioni, la Zortrax M200 Plus è ideale per la progettazione di prototipi funzionali, parti mediche, o componenti per l’industria automobilistica e aerospaziale. Infine, la stampante 3D è dotata di una funzione Speed Mode che accelera la velocità della macchina, in grado di andare fino a 3 volte più veloce!

Crediti foto: Zortrax

La stampante 3D FDM industriale Omni200 CF

OMNI3D, rinomato produttore polacco di stampanti 3D, è noto per le sue stampanti di grande dimensioni. Tuttavia, sapevi che l’azienda offre anche soluzioni più compatte? La stampante 3D Omni200 CF ne è un esempio. Progettata come “stampante desktop che soddisfa i più esigenti standard di stampa industriale”, la Omni200 CF offre un volume di stampa più piccolo di 200 x 200 x 200 mm, e offre le funzionalità essenziali per la stampa 3D FFF industriale. Le caratteristiche includono un ugello in grado di operare a temperature massima di 400°C e un piatto di stampa a 120°C, che consente l’uso di una varietà di filamenti tecnici e materiali compositi. Inoltre, la stampante è dotata di una funzione di gestione remota e supporta i formati di file 3MF, OBJ e STL.

imprimantes 3D FDM industrielles

Crediti foto: OMNI3D

Studio System 2 di Desktop Metal

La stampante Studio System 2 di Desktop Metal offre un approccio innovativo alla stampa 3D FDM in metallo, superando i tradizionali metodi basati sul laser grazie alla tecnologia Bound Metal Deposition (BMD). La sua progettazione centrata sull’utente include funzionalità come una camera riscaldata e due teste di stampa. Ciò assicura una qualità costante delle parti, anche per geometrie complesse. Inoltre, la stampa è sicura e intuitiva grazie al software integrato Live Studio, che automatizza tutte le fasi del processo produttivo. Con un volume di stampa di 300 x 200 x 200 mm e la compatibilità con la maggior parte dei formati di file, Studio System 2 è versatile per un’ampia gamma di applicazioni di stampa 3D in metallo.

stampanti 3D FDM industriali

Crediti foto: Desktop Metal

CreaBot F430

CreaBot F430 è una stampante 3D FDM versatile, progettata per una moltitudine di applicazioni, dalla progettazione alla prototipazione e alla produzione di materiali ad alte prestazioni. Con un generoso volume di stampa di 400 x 300 x 300 mm, è compatibile con un’ampia gamma di filamenti, da quelli consumer (PLA, ABS, PETG, PVA…) ai materiali industriali (UltraPA, PA-CF, PA-CF…) e alle termoplastiche ad alte prestazioni (PEEK, PPS…). La sua stampa precisa, fino a 0,04 mm, garantisce un’estrusione stabile del filamento senza ostruzioni. Inoltre, il piatto riscaldato (fino a 140°C) e la camera (fino a 70°C) contribuiscono a risultati di stampa di alta qualità.

stampanti 3D FDM industriali

Crediti foto: CreaBot

Roboze Plus PRO

La stampante 3D Roboze Plus PRO è una macchina FDM industriale che lavora un’ampia varietà di polimeri ad alte prestazioni. Tra questi materiali estetici come ULTRA-PLA e ABS, materiali flessibili come il FLEX-TPU, fino ai super polimeri come PEEK, PEKK, ToolingX CF e Carbon PEEK. Il design della macchina è abbastanza compatto con una dimensione di 790 x (Y) 690 x (Z) 1910 mm. Il piano di stampa, ha un volume pari a 300 x 250 x 220 mm (xyz) e raggiunge temperature fino a 150°C che, insieme alla tecnologia vacuum, garantisce stabilità e adesione dei componenti stampati durante tutto il processo. In termini di precisione, la Roboze Plus PRO garantisce una precisione di stampa 3D di 15 micron. Infine la macchina è dotata del dispositivo HT Dryer che ha la funzione di preparare il materiale prima della stampa in 3D, esiccandolo e riscaldandolo, garantendo in questo modo qualità superficiale e performance meccaniche delle parti prodotte.

stampanti 3D FDM industriali

Crediti foto: Roboze

ELEMENT MP260, la stampante 3D FFF per metallo di 3DGence

L’azienda polacca 3DGence è conosciuta per le sue stampanti 3D di grande formato per polimeri ad alta temperatura. Ma sapevi che l’azienda offre anche una soluzione compatta per il metallo? La serie di stampanti 3D FFF industriali per metallo di 3DGence, chiamata ELEMENT, è stata lanciata a Formnext 2021. Anche se poche informazioni sono state divulgate finora, il modello MP260 è stato ufficialmente lanciato nel dicembre dello stesso anno. Questa soluzione più piccola (con un volume di stampa di 260 × 260 × 200 mm) è stata progettata come stampante di prototipazione economica per la produzione MIM (Metal Injection Moulding) e utilizza la tecnologia MDM di 3DGence. La stampante è compatibile con due materiali, tra cui l’acciaio inossidabile 316L.

stampanti 3D FDM industriali

MP260 e MP350 di 3DGence a Formnext 2021 (crediti foto: 3Dnatives)

Cosa ne pensi di queste stampanti 3D? Qualedi queste preferisci? Condividi la tua opinione sui nostri social Facebook e LinkedIn. Trovi tutti i nostri video sul nostro canale YouTube! Non dimenticare di iscriverti alla nostra Newsletter settimanale per ricevere tutte le notizie sulla stampa 3D direttamente nella casella di posta!

Lascia un commento

de_DEen_USes_ESfr_FRit_IT
Resta aggiornato
Ricevi ogni mercoledì un riassunto delle ultime notizie dal mondo della stampa 3D.

3Dnatives is also available in english

switch to

No thanks