menu

Sviluppato un metodo per la stampa 3D di robot in un unico processo

Pubblicato il 12 Luglio 2022 da Mélanie W.
stampa 3D di robot

La produzione additiva è stata utilizzata in varie occasioni per creare robot, principalmente per la libertà di progettazione che offre. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, i robot vengono stampati in diversi processi prima di essere assemblati una volta che tutte le parti sono state progettate. Tuttavia, l’assemblaggio potrebbe presto smettere di essere una necessità. Un team di ricercatori dell’Università della California (UCLA) ha sviluppato un nuovo metodo di stampa 3D che consente di creare robot in una volta sola. Per raggiungere questo risultato, gli scienziati sono ricorsi ai metamateriali, cioè materiali che hanno proprietà elettromagnetiche che non si trovano in un ambiente naturale.

Capaci di strisciare, saltare e percepire gli elementi che li circondano, i robot UCLA sono in grado di evolversi nell’ambiente che li circonda. Xiaoyu Zheng, ricercatore principale del progetto, commenta l’importanza di questa innovazione: “Riteniamo che questa metodologia per la progettazione e la stampa di materiali robotici intelligenti contribuirà alla realizzazione di una classe di materiali autonomi che potrebbero sostituire l’attuale complesso processo di assemblaggio per la produzione di robot. Con movimenti complessi, modalità di rilevamento multiple e capacità decisionali, assomiglia a un sistema biologico con nervi, ossa e tendini che lavorano insieme per eseguire movimenti controllati”.

Materiali piezoelettrici stampati in 3D. (Crediti: UCLA)

Vantaggi dei robot stampati in 3D

Il motivo principale per cui i ricercatori sono stati in grado di realizzare questa applicazione è stata la natura piezoelettrica dei metamateriali. Realizzati sotto forma di rete, questi materiali possono cambiare geometria e muoversi quando stimolati da un campo elettrico, trasformando così l’energia elettrica in energia cinetica. Gli scienziati dell’UCLA affermano di aver sviluppato con successo tre “meta-robot” utilizzando la stampa 3D. Uno riesce a evitare determinati ostacoli, il secondo a camminare e saltare e il terzo è in grado di sfuggire al contatto e agli impatti.

Nel tempo, il team che sta lavorando al progetto prevede di applicare questa innovazione al settore medico. I ricercatori vorrebbero riuscire a stampare piccoli robot da metamateriali in grado di somministrare farmaci in aree specifiche del corpo. Inoltre, questi metarobot potrebbero essere utilizzati anche per sondare zone pericolose o inaccessibili al fine di identificare determinati ambienti.

Cosa ne pensi della stampa 3D dei robot in un processo unico? Condividi con noi la tua opinione nei commenti qui sotto o sui nostri canali social FacebookTwitter, Linkedin e YouTube! Non dimenticare di iscriverti alla nostra Newsletter settimanale per ricevere tutte le notizie sulla stampa 3D direttamente nella tua casella di posta!

Lascia un commento

de_DEen_USes_ESfr_FRit_IT
Resta aggiornato
Ricevi ogni mercoledì un riassunto delle ultime notizie dal mondo della stampa 3D.

3Dnatives is also available in english

switch to

No thanks