menu

I progetti di ortesi stampate in 3D più interessanti

Pubblicato il 2 Dicembre 2022 da Nunzia A.
ortesi 3d

La produzione additiva ha un ruolo sempre maggiore nel settore medicale. Ciò è dovuto in gran parte alla capacità di creare e personalizzare soluzioni per ogni singolo individuo. Dai progetti di 3D Bioprinting per lo sviluppo di tessuti e organi, ai dispositivi medici come impianti, protesi o ortesi stampate in 3D. Queste ultime, a differenza delle protesi stampate in 3D, funzionano come supporti medici che aiutano a modificare e ripristinare gli aspetti funzionali del sistema neuromuscoloscheletrico. Le ortesi sono quindi in grado di stabilizzare, alleviare, immobilizzare, guidare o correggere una parte del corpo danneggiata. Poiché la morfologia di ogni paziente è diversa, l’uso della stampa 3D è ideale per progettare questi dispositivi unici su misura per ogni individuo. Per questo motivo, in questa occasione, abbiamo voluto raccogliere alcuni dei progetti ortesici più notevoli realizzati fino ad oggi.

Le ortesi stampate in 3D di Xkelet

L’azienda spagnola Xkelet ha sviluppato un sistema in grado di scansionare e produrre ortesi adattate alla morfologia e alle esigenze di ciascun paziente. Queste consentono l’immobilizzazione degli arti superiori e inferiori per risolvere i problemi dei sistemi tradizionali come gesso, fibra di vetro, termoplastica e prodotti ortopedici. In particolare, dispongono di un’applicazione per cellulare che consente di ottenere dati e scansioni 3D del progetto ortesico in pochi secondi. Grazie alla partnership con Photocentric, le ortesi personalizzate vengono stampate in 3D in resina su richiesta. Il risultato è un pezzo unico, molto più leggero delle opzioni tradizionali in gesso, come mostra il video qui sotto!

Le ortesi 3D di Pohlig 

Pohlig è un produttore di ortesi per varie parti del corpo. Che si tratti di una mano, di una gamba o addirittura del torace, l’azienda offre ai suoi clienti un’ampia gamma di scelte. Pohlig ha sviluppato la tecnologia SimBrace, un processo di scansione 3D pensato per i pazienti che regola la forma e la posizione del tutore in base alla morfologia del paziente. Il prototipo del pezzo viene stampato in 3D con la tecnologia FDM, mentre i prodotti finiti sono stampati con tecnologia SLS. Una volta posizionato il pezzo, l’azienda accompagna il paziente nell’adozione dell’ortesi, in particolare per le gambe.

LB
orthèses imprimées en 3D

Crediti foto: Pohlig

I busti stampati in 3D di WASP

La stampa 3D e la fabbricazione digitale possono offrire soluzioni migliori e persino risolvere problemi prima inaffrontabili. La prosima ortesi stampata in 3D che presentiamo ne è la prova. II Dr.Lelio Leoncini, in collaborazione con le aziende italiane di stampa 3D WASP e Tree D Filaments, ha creato busti stampati in 3D in polipropilene. L’innovazione sta nel fatto che oltre a eliminare il fastidioso busto in gesso, questa ortesi è personalizzabile attraverso multiple scansioni 3D nel corso del tempo e fornisce anche una soluzione per patologie più complesse o nei casi di pazienti che necessitano un supporto per la testa oltre che per il busto. Grazie alle scansioni 3D inoltre, il medico e il paziente possono seguire in digitale l’evoluzione della colonna vertebrale e i miglioramenti del paziente.

ortesi stampate in 3D

Crediti foto: WASP

OT4 Orthopädietechnik

OT4 Orthopädietechnik è un’azienda tedesca che fa parte del Gruppo Streifeneder. È specializzata nella produzione di ortesi customizzate per il paziente. Ogni componente è progettato con strumenti moderni, tra cui la tecnologia Multi Jet Fusion. Questo processo di stampa consente la produzione di prodotti personalizzati e facilita le modifiche. OT4 Orthopädietechnik progetta dispositivi per varie parti del corpo: viso, testa, braccia e articolazioni. La tecnologia utilizzata offre vantaggi in termini di peso, qualità e riproducibilità. Insieme alle aziende artigiane partner, l’azienda combina i punti di forza dell’artigianato e della produzione digitale per creare prodotti affidabili. Infine, OT4 Orthopädietechnik offre ortesi colorate, una caratteristica rara nel settore.

orthèses imprimées en 3D

Crediti foto: Streifeneder

Le ortesi su misura di Chabloz Orthopédie 

L’azienda francese Chabloz Orthopédie è specializzata nella progettazione e produzione di ortesi per arti superiori e inferiori su misura. Produce anche caschi per combattere la plagiocefalia, una malformazione del cranio nei bambini. Inoltre, l’azienda offre due tipi di ortesi per gli arti inferiori: le ortesi per la postura e le ortesi per la deambulazione. L’azienda utilizza le stampanti HP Multi Jet Fusion per accelerare il processo di produzione.

orthèses imprimées en 3D

Caschi stampati in 3D per plagiocefalia nei bambini (crediti foto: Chabloz).

Suole stampate in 3D da PODO 3D

ScientiFeet è una soluzione creata nel gennaio 2016 da PODO 3D, una filiale dell’azienda francese di stampa 3D Prodways. PODO 3D è uno dei leader nella produzione di solette stampate in 3D. La loro soluzione è pensata per fornire un prodotto personalizzato e unico ai pazienti. Utilizzando il loro scanner 3D, sono in grado di creare una stampa 3D altamente accurata e personalizzata che offre un alto grado di precisione e nuove possibilità di produzione a un costo inferiore. Il processo si svolge in soli 4 passaggi: il podologo effettua una scansione del piede utilizzando lo scanner 3D Podoclic; quindi modella la scansione sul software Scientifeet in cui i plantari vengono progettati in base alle dimensioni, allo spessore e all’altezza dell’arco plantare; i prodotti sono inviati al parco stampanti Prodways, che li stampa in PA12; il prodotto finito viene consegnato allo studio del medico entro soli 5 giorni. La soluzione Scientifeet può essere installata anche nello studio del medico per fornire consulenza e formazione sull’uso dell’apparecchiatura.

ortesi stampate in 3D

Le suole di ScientiFeet.

Ortesi facciali per i bambini ustionati

Il progetto pilota, nato nei primi mesi del 2022, è stato condotto dal centro di riabilitazione pediatrica Romans Ferrari di Lione in collaborazione con la filiale francese di 3DZ, azienda con sede centrale in Italia. L’obiettivo era la creazione di ortesi facciali personalizzate per bambini con gravi ustioni al viso per rendere la guarigione meno dolorosa. Le ortesi sono state quindi stampate in 3D dopo una scansione del volto del paziente, al fine di renderle il più conformi all’anatomia del bambino. All’interno delle ortesi facciali sono stati aggiunti dispositivi in silicone che svolgono un massaggio sulla zona ustionata e consentono una migliore guarigione e cicatrizzazione. I prossimi step del progetto prevedono lo sviluppo di applicazioni sempre più numerose per adattare le ortesi alle diverse parti del corpo.

ortesi facciali 3D

Le soluzioni ortopediche di Korthotics

Korthotics è un fornitore di soluzioni ortopediche con sede a Sydney che vanta oltre 40 anni di esperienza nella produzione e fornitura di ortesi personalizzate. L’azienda offre una gamma di prodotti realizzati con la stampante 3D Systems ProX SLS 6100, una stampante SLS industriale. Il materiale scelto è il nylon-11 poiché è assorbente, resistente e leggero e consente di creare prodotti di alta qualità con scarti minimi. Questi prodotti includono ortesi su misura per piedi, copricapi e ginocchiere. Tutti i prodotti sono fabbricati nel loro stabilimento di Sydney. Al di fuori della stampa 3D, il marchio DM Orthotics (DMO) offre ortesi in tessuto elastomerico per una serie di patologie, tra cui paralisi cerebrale, scoliosi e ictus.

orthèses imprimées en 3D

Crediti foto: Korthotics

Think3DDD

L’azienda tedesca Think3DDD, fondata da Tino Jacobi e Leonardo Lauer, crea ortesi sia per animali che per esseri umani. Con la loro soluzione stampata in 3D, chiamata Orthimale, il team di Think3DDD ha voluto combattere problemi come il gesso pesante, il prurito e le cuciture scomode. Il processo di produzione è il seguente: dopo una scansione 3D con uno smartphone della parte del corpo a cui è destinata l’ortesi, questa viene creata in collaborazione con il medico curante, controllata e stampata in 3D con il processo FFF. Al termine del trattamento, l’ortesi Think3DD viene riciclata o addirittura compostata, senza alcun impatto aggiuntivo sull’ambiente.

ortesi stampate in 3D

Crediti foto: Think3DDD

Wypro

Sotto la guida del dottor Pablo Marin, podologo specializzato in ingegneria meccanica e CEO di Wypro, l’azienda spagnola si è concentrata sin dalla sua creazione nel 2019 sulla produzione di solette ortopediche. A tal fine, Wypro utilizza uno scanner laser 3D sviluppato nel 2017 per il settore podologico e ortopedico. I vantaggi che l’azienda spagnola sottolinea sono da un lato la velocità e la precisione, ma anche il fatto che il professionista può correggere il piede prima della scansione e posizionarlo in modo ottimale. Una volta completata la scansione 3D, la soletta ortopedica viene stampata  con il processo SLS.

orthèses imprimées en 3D

Crediti foto: Wypro

ActivArmor offre ortesi impermeabili stampate in 3D

Una delle ortesi più comuni che vediamo nel mondo sono i gessi e le stecche. Per chi si è rotto un osso, queste ingessature pesanti e poco pratiche possono essere un vero peso durante il recupero. Fortunatamente, non sono l’unica opzione. L’azienda statunitense ActivArmor offre calchi in plastica stampati in 3D che sono impermeabili, traspiranti e igienici, consentendo agli utenti di mantenere il loro stile di vita attivo rimanendo al sicuro. Attualmente, ActivArmor non è solo l’unica stecca personalizzata stampata in 3D disponibile in commercio negli Stati Uniti, ma è anche elencata dalla FDA come stecca di classe 1 e certificata ISO-10993 per la biocompatibilità.

 

Che ne pensi di questi progetti di ortesi stampate in 3D? Lascia un commento sui nostri canali social Facebook, Twitter, LinkedinYouTube! Non dimenticare di iscriverti alla nostra Newsletter settimanale per ricevere tutte le notizie sulla stampa 3D direttamente nella casella di posta!

Lascia un commento

de_DEen_USes_ESfr_FRit_IT
Resta aggiornato
Ricevi ogni mercoledì un riassunto delle ultime notizie dal mondo della stampa 3D.

3Dnatives is also available in english

switch to

No thanks