menu

MINGDA 3D punta sulla stampa IDEX di grande formato con la stampante 3D MD-400D

Pubblicato il 12 Luglio 2023 da Nunzia A.
3d

Uno dei termini che abbiamo sentito sempre più spesso nel campo della stampa 3D è IDEX (independent dual extruders). Si tratta di un sistema a doppio estrusore indipendente, che consente appunto a due teste di stampa di muoversi indipendentemente l’una dall’altra. Ciascuna ha un ugello e può stampare con lo stesso materiale o con materiali diversi, consentendo una stampa FDM molto più veloce e la creazione di geometrie complesse con sporgenze o strutture di supporto che possono essere facilmente rimosse dopo la stampa. Tuttavia, uno svantaggio è che molte soluzioni IDEX non sono in grado di avere un volume di stampa ampio. Fortunatamente non è più così. MINGDA 3D ha lanciato la sua ultima stampante 3D, la MD-400D, che si distingue non solo per il suo sistema IDEX con diverse funzioni, ma anche per le sue dimensioni.

Come accennato, anche se le stampanti IDEX stanno guadagnando popolarità, molte hanno un volume di stampa di circa 200-300 mm, mentre la MD-400D ha un volume di stampa di 400x400x400 mm in modalità libera, più grande di molte altre soluzioni sul mercato. MINGDA è un’azienda cinese che dal 2012 cerca di fornire soluzioni di stampa 3D industriale di grande formato a livello globale e la MD-400D è in linea con questo obiettivo. Uno dei Product Manager di MINGDA 3D spiega: “Siamo entusiasti di presentare la MD-400D alla comunità della stampa 3D. Questa stampante rappresenta il nostro impegno a spingere i confini dell’innovazione e a fornire ai nostri clienti gli strumenti necessari per dare vita alle loro idee. Con le sue funzioni avanzate e le sue prestazioni eccezionali, la MD-400D stabilirà un nuovo standard nella tecnologia di stampa 3D IDEX“. Ma vediamo nel dettaglio cosa ci si può aspettare da questa macchina.

MINGDA MD-400D 3D printer

Le caratteristiche della stampante 3D MINGDA MD-400D

Con la MD-400D, MINGDA 3D ha creato una stampante 3D IDEX che può essere considerata di livello industriale grazie alla stampa 3D di grande formato e ad alta temperatura. Secondo il produttore, questo la rende la scelta ideale per una varietà di esigenze, in particolare per la produzione additiva a due colori e due materiali e per la produzione di massa. Il tutto è stato facilitato dall’inclusione di una serie di caratteristiche interessanti.

In primo luogo, attraverso il sistema IDEX stesso, MINGDA ha aperto la strada a una serie di modalità diverse. Gli utenti avranno accesso alla modalità duplicazione, alla modalità specchio, alla modalità supporto e alla modalità doppio colore. Si tratta di capacità che sono possibili solo con la stampa IDEX vera e propria, come nel caso dell’MD-400D. La modalità duplicazione e la modalità speculare sono note soprattutto per la loro capacità di aumentare la produzione. La modalità duplicazione consente all’utente di stampare due pezzi identici contemporaneamente, mentre la modalità specchio fa lo stesso, ma con i pezzi stampati in modo simmetrico, come un riflesso in uno specchio. La modalità supporto, invece, permette di stampare contemporaneamente materiali e supporti, consentendo la creazione di geometrie complesse e di strutture cave. Infine, la modalità dual-color consente di stampare due colori separati contemporaneamente in un unico modello. Queste diverse modalità consentono all’utente una certa flessibilità nel trarre vantaggio dal sistema IDEX.

Inoltre, al fine di fornire una soluzione di tipo industriale, MINGDA 3D si è concentrata anche su alcune altre caratteristiche degne di nota dietro le dimensioni. Ad esempio, la funzionalità di livellamento automatico che consente la calibrazione automatica del piano di stampa. Una necessità per chi desidera evitare errori di stampa e risparmiare tempo e fatica eliminando la necessità di calibrazione manuale. Anche gli estrusori sono interessanti. Gli utenti hanno la possibilità di sostituire le comuni hot end calde con quelle ad alta temperatura che raggiungono i 350℃, consentendo di utilizzare una gamma più ampia di materiali, tra cui PET-CF, Nylon-CF, fibra di vetro di nylon, ABS-CF e altri ancora. Queste sono facili da scambiare e consentono nuove applicazioni con la stampante 3D. L’estremità comune è invece compatibile con PLA, ABS, TPU, PETG e altri comuni filamenti per la stampa 3D. Degno di nota è anche l’estrusore diretto a doppio ingranaggio, che favorisce la stampa di filamenti flessibili e un’alimentazione più fluida.

Infine, ma non meno importante, l’MD-400D ha una struttura completamente metallica per una migliore stampa con filamenti tecnici come l’ABS, riducendo problemi come il ritiro e il warping. Questi problemi sono risolti anche dal piano di stampa in PEI che facilita la rimozione dei pezzi. La stampante è inoltre dotata di un sistema di filtraggio dell’aria integrato per una stampa più sicura e di un touch screen facile da usare. Nel complesso, la stampante è interessante perché non solo è una delle più grandi IDEX sul mercato, ma è anche più conveniente di molte altre soluzioni industriali con caratteristiche e funzionalità simili. Per saperne di più sulla MD-400D e sulle altre soluzioni di MINGDA 3D: QUI.

Cosa ne pensi della stampante 3D MINGDA MD-400D? Faccelo sapere lasciando un commento qui sotto o sui nostri canali social Facebook, LinkedinYouTube! Non dimenticare di iscriverti alla nostra Newsletter settimanale per ricevere tutte le notizie sulla stampa 3D direttamente nella casella di posta!

*Crediti per tutte le foto: MINGDA 3D

Lascia un commento

de_DEen_USes_ESfr_FRit_IT
Resta aggiornato
Ricevi ogni mercoledì un riassunto delle ultime notizie dal mondo della stampa 3D.

3Dnatives is also available in english

switch to

No thanks