menu

Milano Design Week 2024: eventi e installazioni sulla stampa 3D da non perdere

Pubblicato il 16 Aprile 2024 da Nunzia A.

La Milano Design Week 2024 è ufficialmente iniziata, quest’anno si svolge dal 15 al 21 aprile 2024. Come ogni anno l’appuntamento è uno dei più attesi del settore e i partecipanti non vedono l’ora di scoprire le novità originali presentate da aziende e designer. Tra le opere in mostra negli ultimi anni sono sempre più quelle realizzate con la produzione additiva: oggetti e decorazioni per interni, vere e proprie opere d’arte, abiti, opere strutturali, pezzi unici dalle forme sorprendenti e tanto altro. Quest’anno oltre ai progetti esposti, anche incontri e conferenze sulla produzione additiva. Abbiamo elencato qui alcuni eventi e  dei progetti interessanti che uniscono design e produzione additiva e che sarà possibile vedere questa settimana a Milano. L’elenco non è esaustivo, quindi vi invitiamo ad addentrarvi nelle strade della città per scoprire tutti i progetti realizzati con e grazie alla stampa 3D!

La nuova CoFactory di Designtech mette al centro la stampa 3D

Designtech è una nuova realtà nata a Milano nel Certosa District. Si tratta di un hub di innovazione tecnologica che ospita la “CoFactory”, una fabbrica urbana dedicata alle attività di prototipazione rapida e fabbricazione digitale. In occasione della Milano Design Week 2024 e per inaugurare la nuova sede, Designtech ha organizzato incontri e conferenze denominati “Designtech talks” all’interno del programma “CoFactory: prototyping the future”. Tra le “talks”, anche quelle dedicate all’Additive Manufacturing inaugurate dalla tavola rotonda di Women in 3D Printing questo 16 aprile, e che si concluderanno con una conferenza sul Design a cui parteciperanno aziende partner dell’hub tra cui anche Puntozero 3D, startup specializzata in Design for Additive Manufacturing.

Inoltre, in collaborazione con il produttore di stampanti 3D Roboze, Designtech ha promosso l’Additive Design Contest, a cui hanno partecipato numerosi designer con progetti artistici e di design legati alla manifattura additiva. In gara progetti per i settori: illuminazione; personalizzazione dei prodotti; sistemi modulari e opere d’arte. I progetti vincitori verranno esposti e presentati durante la Milano Design Week 2024. 

Tra i vincitori, per la sezione “personalizzazione dei prodotti”, il progetto Girotondo di Andrea Marsanasco: un’impugnatura per manubrio da bici completamente personalizzabile e stampata in 3D. (Crediti foto: Designtech/Andrea Marsanasco)

Moda e stampa 3D presso D-house laboratorio urbano

D-house laboratorio urbano apre le sue porte durante la Milano Design Week 2024 con due installazioni interessanti. Ricalcando il suo impegno nell’unire innovazioni tecnologiche e i settori della moda e del design, durante la Milano Design Week 2024 D-house presenterà i progetti Printed Rituals di Kornit Digital e ideata da Guardini Ciuffreda Studio e Neoclassic Impressions di Dinamica by Miko progettata da Vito Colacurcio. Quest’ultima, in particolare, ha visto l’utilizzo della stampa 3D per la produzione dei castoni realizzati per ospitare degli Swarovski. Il progetto rappresenta un’esperienza creativa che mira a ridefinire i confini tra moda e arte classica. La versatilità di Dinamica©, l’innovativa microfibra dall’aspetto simile al camoscio composta da una parte di poliestere riciclato, viene esaltata in una collezione di borse in cui si incontrano passato e futuro.

Crediti foto: D-house laboratorio urbano

Un’opera in metallo stampata in 3D alla Milano Design Week

Non è così comune trovare opere di design realizzate con la stampa 3D in metallo. Quest’opera è infatti degna di nota. Si tratta dell’opera “A Story of Light and Matter”, un’ipnotica installazione luminescente che presenta una struttura in metallo stampata in 3D e luci al neon in vetro soffiato, realizzate con tecniche artigianali. Immaginata dal designer e architetto Carmelo Zappulla, sarà esposta alla sesta edizione della mostra di HoperAperta: “MIMESIS Forma e Immagine”. Questa lampada futuristica mette in relazione luce e tempo, ed è ispirata all’esplorazione artistica del designer dei modelli urbani e dei giochi di luce nelle città moderne. Il design è frutto della raccolta di dati sulla luce tramite un casco creato ad hoc, che sono stati poi elaborati e trasformati in un oggetto che unisse luce, architettura e arte.

Crediti foto: Carmelo Zappulla/HoperAperta

Il “Bar Infinite” di Aectual

In occasione della Milano Design Week 2024 Aectual presenta la sua installazione”Bar Infinite”, realizzata in collaborazione con Philips MyCreation. Si tratta di un concept di design che unisce in un’unica struttura un padiglione, un faro e un bar. A forma circolare, il luogo invita i visitatori a fermarsi e sedersi per discutere su temi legati alla sostenibilità e all’economia circolare. Aectual ha progettato e stampato in 3D la pianta semiaperta del bar a forma di C, proprio in riferimento all’uso circolare del materiale. Questa forma consente inoltre ai visitatori di entrare nel bar e sperimentarlo dall’interno, dove si trovano le illuminazioni stampate in 3D di PhilipsmyCreation. Inoltre, il design incoraggia l’interazione poiché i visitatori possono stare su entrambi i lati, assumendo anche il ruolo di baristi improvvisati.

Crediti foto: Aectual

Tutte le parti stampate in 3D dell’installazione sono realizzate con materiali di scarto riciclati e riutilizzati nella stampa 3D. Il bancone color terracotta è stampato in 3D con materiale riciclato ricavato da oltre 30.000 cartoni per bevande. I pannelli semiaperti stampati in 3D sono realizzati con plastica riciclata di origine vegetale che è stata utilizzata in diverse fiere in passato, seguendo l’impegno di Aectual verso un utilizzo dei materiali completamente circolare. Il Bar Infinite è visitabile al Masterly, il Padiglione Olandese nel pieno centro di Milano, vicino al Duomo, nel Palazzo dei Giureconsulti.

Dropcity di WASP

In occasione del Salone del Mobile, WASP apre le porte del proprio cantiere di stampa 3D situato all’interno di Dropcity, un nuovo centro per l’architettura e il design all’interno dei Magazzini Raccordati della Stazione di Milano. Durante quest settimana, WASP avvierà i lavori di ristrutturazione del Tunnel 54, portando le proprie stampanti 3D in loco e avviando la produzione di quelli che saranno gli arredi e uffici degli spazi ristrutturati. I tunnel, da tempo abbandonati, saranno dunque rinnovati e trasformati in centri di ricerca e uffici open-space, promuovendo valori come lo sviluppo sostenibile, la condivisione open-source e il progresso tecnologico. 

Crediti foto: WASP

E tu sarai alla Milano Design Week 2024? Faccelo sapere lasciando un commento sui nostri social Facebook e LinkedIn. Trovi tutti i nostri video sul nostro canale YouTube! Non dimenticare di iscriverti alla nostra Newsletter settimanale per ricevere tutte le notizie sulla stampa 3D direttamente nella casella di posta!

Lascia un commento

de_DEen_USes_ESfr_FRit_IT
Resta aggiornato
Ricevi ogni mercoledì un riassunto delle ultime notizie dal mondo della stampa 3D.

3Dnatives is also available in english

switch to

No thanks