menu

Estrema Fulminea, la hypercar elettrica italiana con parti stampate in 3D presto sul mercato

Pubblicato il 12 Giugno 2023 da Nunzia A.
estrema

Abbiamo parlato spesso dei progressi della produzione additiva nell’industria automotive. Le prestazioni elevate garantite dall’unione di progettazione 3D e Additive Manufacturing hanno già convinto le principali case automobilistiche ad utilizzare la tecnologia per produrre non solo prototipi, ma anche parti finali ottimizzate e performanti. Oggi vogliamo approfondire il tema con una nuova startup del panorama italiano dell’automotive di lusso: Automobili Estrema. Con sedi a Merano e Modena, la startup ha come obiettivo quello di lanciare entro fine anno la produzione della prima hypercar italiana totalmente elettrica, anche grazie all’uso delle tecnologie di stampa 3D. Con un prezzo iniziale di 2 milioni, questa macchina bellissima e dalle prestazioni “estreme”, già presentata sotto forma di concept sarà presto sul mercato. Abbiamo intervistato Gianfranco Pizzuto, fondatore di Automobili Estrema, per saperne di più!

Gpizzuto3DN: Ciao! Puoi presentarti e presentarci Automobili Estrema?

Ciao sono Gianfranco Pizzuto, socio fondatore di Automobili Estrema con oltre 30 anni di esperienza commerciale internazionale nel settore. Automobili Estrema è una startup nata nel 2020 che con “Fulminea” vuole lanciare la prima hypercar italiana totalmente elettrica.

3DN: Com’è nata Automobili Estrema? Qual è oggi il suo scopo?

L’idea di Automobili Estrema è nata in piena pandemia durante il primo lungo lock down. Come tanti ero a casa e quasi per gioco formai un gruppo su Whatsapp chiamato “Progetto Hypercar” invitando amici del settore automobilistico a partecipare. A ottobre 2020 decidemmo di fare sul serio e fondammo la Automobili Estrema S.r.l.s. Vogliamo entrare a far parte della ristretta cerchia di produttori di auto di lusso super sportive, nel nostro caso a trasmissione completamente elettrica. Il nostro obiettivo è creare un nuovo marchio automobilistico italiano di eccellenza nel design, specializzato nella progettazione, nell’ingegnerizzazione e nella produzione di hypercar e supercar a basse emissioni, utilizzando le più recenti tecnologie e materiali leggeri.

3DN: Ci dici qualcosa in più su Estrema Fulminea?

Fulminea prende il suo nome dal “fulmine”, simbolo di velocità, ma anche di energia elettrica e alta tensione, il che si adatta perfettamente alla nostra creazione. Si tratta di una hypercar elettrica quasi totalmente in fibra di carbonio dalle prestazioni estreme: oltre 2000 CV, da 0 a 100 km/h sotto i 2 secondi e velocità massima intorno ai 400 km/h. Innanzitutto però Fulminea è dotata di una batteria super performante che utilizza una soluzione “ibrida” con l’aggiunta di super condensatori abbinati alle più tradizionali celle agli ioni di litio.

fulminea

3DN: Come avete utilizzato la stampa 3D nella produzione di Fulminea? Quali sono stati i benefici?

L’utilizzo della stampa 3D nasce da una semplice necessità: risparmiare tempo e spendere meno nella costruzione del prototipo e nella prima fase di produzione di piccola serie in cui ci troviamo. Ci ha permesso ad esempio di evitare di ricorrere a stampi molto costosi, cose assolutamente necessarie e prioritarie quando si parte con una start-up e scarse risorse finanziarie.

Abbiamo utilizzato la stampa 3D principalmente per l’abitacolo (componenti non strutturali), utilizzando per lo più materiale composito o leghe ferrose. Mentre per la parte del tetto abbiamo optato per una soluzione tipo “roll-bar” stampato in 3D in un materiale super leggero e al tempo stesso resistente: lo Scalmalloy, che ci viene fornito da AP WORKS, una società tedesca controllata dalla AIRBUS.

fulminea

Creazione del modello in scala 1:5.

3DN: Qual è secondo te il ruolo della stampa 3D nel settore automotive?

La produzione additiva è secondo me molto adatta al settore racing e nella produzione di piccole serie come nel nostro caso. Non credo che il settore e la tecnologia siano ancora pronti per la produzione in grandi serie, ma le cose potrebbero cambiare nel giro di qualche anno visto il rapido sviluppo che la stampa 3D sta avendo.

3DN: Il design straordinario di Fulminea gioca un ruolo importante. Ci parla della sua progettazione?

Grazie al mio network nel settore automotive sono riuscito a mettere insieme un team di designers giovani e un po’ meno giovani che hanno compiuto la magia. L’auto doveva essere ESTREMAmente bella e ricordare le iconiche linee delle più belle vetture italiane degli anni sessante: la Dino Ferrari e la Lamborghini Miura.

Il processo di progettazione di Estrema Fulminea è iniziato così con il sogno di combinare prestazioni estreme con un’avanzata aerodinamica attiva e un indiscutibile fascino italiano. La forma segue la funzione, ma secondo noi entrambi gli elementi devono fondersi in una forma che combina proporzioni armoniche con elementi stilistici innovativi e unici. Dopo i primi schizzi, siamo passati alla modellazione 3D delle superfici per un’analisi più dettagliata e per i rendering. C’è stato dunque tutto un  processo di ricerca stilistica, con l’aggiunta e valutazione di elementi grafici e dettagli. Alla fine, abbiamo avuto i nostri primi modelli 1:5 stampati in 3D, per poi passare al modello 1:1.

3DN: Quali sono i vostri progetti futuri?

Anzitutto vogliamo terminare il prototipo di Fulminea entro l’estate e possibilmente consegnare un paio di esemplari ai nostri clienti entro la fine del 2023. Se saremo bravi e il mercato ci accoglierà in maniera positiva abbiamo già pronta la versione aperta di Fulminea che abbiamo chiamato “Verta”, dal veneto “aperta”.

3DN: Qualche ultima parola per i nostri lettori?

Spero che qualcuno possa trarre utili spunti dal nostro progetto per darci qualche suggerimento per altre applicazioni 3D che magari non abbiamo considerato! Maggiori informazioni sul sito web di Automobili Estrema.

Automobili Estrema sarà ospite del nostro webinar “Design for Additive Manufacturing: opportunità e sfide” di mercoledì 14 giugno 2023 alle ore 11:00. Non perdere l’occasione di scoprire di più su Fulminea e sull’uso della stampa 3D nella sua realizzazione. Iscriviti al webinar gratuitamente: QUI!

Cosa ne pensi dell’uso della stampa 3D nell’hypercar elettrica Fulminea? Faccelo sapere lasciando un commento sui nostri canali social FacebookLinkedin. Trovi tutti i nostri video su YouTube! Non dimenticare di iscriverti alla nostra Newsletter settimanale per ricevere tutte le notizie sulla stampa 3D direttamente nella tua casella di posta!

Crediti per tutte le foto: Automobili Estrema

Lascia un commento

de_DEen_USes_ESfr_FRit_IT
Resta aggiornato
Ricevi ogni mercoledì un riassunto delle ultime notizie dal mondo della stampa 3D.

3Dnatives is also available in english

switch to

No thanks