menu

Inaugurato in Arabia Saudita l’edificio stampato in 3D più alto del mondo

Pubblicato il 7 Novembre 2022 da Nunzia A.
cover_tallhouse

È stato un anno impegnativo per i progetti di edilizia e stampa 3D. Dagli edifici Zero Net Energy alle scuole stampate in 3D e ai parchi vacanze e altro ancora, mai prima d’ora la produzione additiva sembrava avere un ruolo così cruciale nel settore edile in tutto il mondo. COBOD , noto per la sua stampante 3D da costruzione BOD2 e che è stato coinvolto in numerosi progetti, ne ha aggiunto un altro alla sua lista. Insieme a Dar Al Arkan, una società immobiliare di Riyadah, hanno inaugurato quello che affermano essere l’edificio stampato in 3D più alto del mondo, in Arabia Saudita.

Non sorprende il motivo per cui la stampa 3D sta diventando sempre più popolare nelle costruzioni. Sebbene abbia ovviamente degli svantaggi, in particolare relativi ai regolamenti edilizi e all’accessibilità, è considerato una potenziale soluzione alla crisi abitativa globale grazie alla sua velocità e capacità di risparmio sui costi. In questo caso specifico, l’edificio stampato in 3D a tre piani si trova a Shams Al Riyadh, un progetto di sviluppo di circa 12 milioni di m2 di terreno. Fa parte di Saudi Vision 2030, un progetto strategico per lo sviluppo di settori come la salute, l’istruzione, le infrastrutture, il tempo libero e il turismo nel Regno.

edificio 3D più alto del mondo

(Crediti fotografici: COBOD)

Wael Al Hagen, il direttore della costruzione 3D di Dar Al Arkan, ha spiegato: “I nostri sforzi sono concentrati sullo sviluppo del settore immobiliare del regno integrando le ultime tendenze e tecnologie, tratte dalle migliori pratiche globali per migliorare il nostro settore a livello locale e fornire il obiettivi della visione 2030. L’introduzione della stampa 3D edile ci consente di concentrarci su una maggiore flessibilità di progettazione, rafforzare la produttività e ottenere una maggiore efficienza dei costi”.

LB

L’edificio stampato in 3D più alto del mondo

A tre piani e un’altezza di 9,9 m, l’edificio non è solo l’edificio stampato in 3D più alto del mondo, ma è anche l’edificio stampato in 3D in loco più alto del mondo. Questo perché mentre altri progetti prevedono la stampa 3D dei blocchi separatamente e poi il loro trasferimento in loco, la stampante BOD2 di COBOD consente la stampa diretta ovunque sia necessario.

L’edificio è stato realizzato con materiali locali a basso costo, grazie alla soluzione D.fab sviluppata da Cemex e COBOD che consente agli utenti di reperire localmente il 99% del calcestruzzo. Inoltre, per questo motivo, sono stati spesi meno di € 10.000 per le forniture edili stesse. L’edificio comprende tre piani. Il primo piano è composto da un ampio ingresso e diverse zone giorno mentre il secondo piano ospita tre camere da letto, due bagni, un soggiorno e un balcone. Il terzo piano, tipico in Arabia Saudita, è più piccolo degli altri piani e ospita una stanza di servizio, una sala polivalente e una lavanderia.

Dar Al Arkan sta progettando di costruire un’altra villa nel prossimo futuro, come ha spiegato Wael Al Hagen:

“Attualmente stiamo costruendo la seconda villa, che in genere richiederà un mese per essere completata, ma abbiamo già terminato il primo piano di 130 m2 in soli otto giorni. Questa villa stampata in 3D ha strati di isolamento aggiuntivi e caratteristiche che garantiscono il risparmio energetico, risparmiando fino al 30% nel consumo di energia. Invitiamo tutti gli esperti del settore a farci visita e vedere di persona la prima villa completata e la seconda in costruzione”.

Più info sul progetto QUI. Cosa ne pensi di questa notizia? Faccelo sapere lasciando un commento sui nostri canali social Facebook, Twitter, LinkedinYouTube! Non dimenticare di iscriverti alla nostra Newsletter settimanale per ricevere tutte le notizie sulla stampa 3D direttamente nella tua casella di posta!

Lascia un commento

de_DEen_USes_ESfr_FRit_IT
Resta aggiornato
Ricevi ogni mercoledì un riassunto delle ultime notizie dal mondo della stampa 3D.

3Dnatives is also available in english

switch to

No thanks